Gabbia: come allestirla per il vostro criceto

come allestire la gabbia di un criceto

Gabbia: come allestirla per il vostro criceto

I criceti non sono tutti uguali, soprattutto per quanto riguarda la gabbia. Ogni specie ha caratteristiche ed esigenze diverse e queste si differenziano soprattutto tra nani e dorati.

Scopri le differenze e come allestire adeguatamente una gabbia per criceto nano e una gabbia per criceto dorato.

Il Criceto Nano Winter White/Siberiano o Russo/Campbell o Roborovskij

Una gabbia per un criceto nano Winter White/Siberiano o Russo/Campbell o Roborovskij ha dimensione minima – ma non ideale –  di 75×45 cm (NON si sviluppa in altezza, ma in senso orizzontale e la base calpestabile non deve MAI essere inferiore ai 3375 cm²), più la gabbia è grande, più ne guadagna il criceto in salute e spazio di movimento.

All’interno vanno disposti i seguenti elementi:

  • Lettiera (assolutamente non profumata), possibilmente in canapa (anallergica), da disporre sul fondo della gabbia (lo strato deve essere alto minimo 10 cm);
  • Ruota piena (mai a grate, pericolose per le zampe del criceto) di dimensione minima 20 cm;
  • Casetta possibilmente senza il fondo (sarà più semplice l’operazione di pulizia e non si formerà condensa) nella quale il criceto potrà farsi il nido utilizzando dello scottex che avrete precedentemente fornito (non colorato (l’inchiostro può essere nocivo) né profumato chimicamente). NO assoluto al cotone, anche specifico per criceti. Ulteriori approfondimenti nella pagina: Campagna contro il COTONE KILLER);
  • Beverino a goccia;
  • Ciotola per il mix di semi;
  • Ciotola per il cibo fresco;
  • Ciotola per la sabbia di cincillà di dimensioni minime 20×15 (indispensabile per la sua pulizia. Ulteriori approfondimenti nella pagina: Pulire il criceto e la lettiera);
  • Giochini vari.

Il Criceto Dorato

Una gabbia per un criceto Dorato ha dimensione minima – ma non ideale –  di 100x50cm (l’ideale è un terrario di dimensioni 120×80 cm ed è fondamentale che base calpestabile non sia inferiore ai 5000 cm²),  più la gabbia è grande, più ne guadagna il criceto in salute e spazio di movimento.

All’interno vanno disposti i seguenti elementi:

  • Lettiera (assolutamente non profumata), possibilmente in canapa (anallergica), da disporre su tutto il fondo gabbia fino al bordo (in caso di gabbie a sbarre) oppure 20 cm di altezza (nel caso si abbia un terrario o una gabbia in plexy);
  • Ruota piena di plastica, di diametro minimo 28 cm (mai a grate, pericolose per le zampe del criceto);
  • Casetta possibilmente senza il fondo (sarà più semplice l’operazione di pulizia e non si formerà condensa)
  • nella quale il criceto potrà farsi il nido utilizzando dello scottex che avrete precedentemente fornito (non colorato (l’inchiostro può essere nocivo) né profumato chimicamente). NO assoluto al cotone, anche specifico per criceti. Ulteriori approfondimenti nella pagina: Campagna contro il COTONE KILLER);
  • Beverino a goccia;
  • Ciotola per il mix di semi;
  • Ciotola per il cibo fresco;
  • Ciotola per la sabbia di cincillà di dimensioni minime 30×20 (
  • (indispensabile per la sua pulizia. Ulteriori approfondimenti nella pagina: Pulire il criceto e la lettiera);
  • Gochini vari.

Il criceto dorato necessita, inoltre, di passeggiate serali di alcune ore: è sufficiente mettere la gabbia a terra, scoperchiarla e il criceto uscirà da solo a passeggiare.

*Grazie a Nanna Versace per le foto del suo splendido terrario

Se non sai dove acquistare i materiali adatti, visita i nostri CONSIGLI PER GLI ACQUISTI